ITALIANO +39 0984 73334

Scintille Montesanto sostiene il minibasket

Scintille Montesanto sostiene il minibasket

È stata presentata ufficialmente la squadra ASD Scintille Montesanto Minibasket
Lo sport per la solidarietà

 

Cosenza, 12 ottobre 2015 - Ieri, domenica 11 ottobre, alle ore 10.00 è stata presentata al pubblico la squadra di minibasket di cui la Gioielleria Scintille Montesanto, di Sergio e Stefania Mazzuca, è sponsor. La sede dell'evento è stata il Palazzetto dello Sport.

I bambini dai 4 ai 10 anni, per l’occasione, sono stati affiancati dal coach Christian Dodaro e da un gruppo di volontari del Comitato Italiano Paraolimpico e dell’Associazione Nemo e dell’Associazione Giampiero De Maria che hanno lo scopo di avviare allo sport i bambini con deficit motori e cognitivi. Gli allenamenti infatti prevedono attività ludiche innovative, basate sulla conoscenza della funzione del corpo finalizzata al mini basket, con il coach Christian Dodaro, istruttore regionale ed allenatore della F.I.P.

Durante la presentazione, i bambini hanno dimostrato gli allenamenti-tipo: giocare divertendosi. Cercando di conoscere meglio le funzione del proprio corpo e avviandosi alla filosofia del gioco di squadra.
L’ASD Scintille Montesanto Minibasket è un'associazione sportiva, appena nata, senza scopo di lucro: accoglie infatti gratuitamente tutti i bambini delle casa-famiglie oltre che i bimbi con qualche disabilità.


"L'obiettivo di Scintille Montesanto - ha dichiarato Sergio Mazzuca, titolare della Gioielleria Scintille Montesanto - è sostenere questi bambini al sano gioco per arrivare alla SERIE A. Sì, ma della solidarietà”.
La giornata è aperta a tutti i bambini, ma anche ai genitori.

Le partite di allenamento vengono disputate ogni lunedì (18-19), martedì (18.30-19.30), giovedì (17-18).

È possibile effettuare le iscrizioni presso la sede del Palazzetto dello sport in Via Popilia nei giorni e orari previsti per l’allenamento.

A conclusione dell’incontro, è stata possibile una raccolta di alimenti e oggetti a favore dei bisognosi, donati alla Fondazione Maria delle Vergini.

Per info:
Ufficio stampa
Lara Luciano