ITALIANO +39 0984 73334

Scintille dona un defibrillatore

Scintille dona un defibrillatore

Nota Stampa

 

Bellezza e solidarietà: la tappa calabrese di Miss Italia si tinge di ‘charity’

La Gioielleria Scintille dona un defibrillatore al Presidio Medico dell’Unical

Cosenza, 27 giugno 2014 - Si è svolta ieri, presso il Cine Teatro Italia di Cosenza, la tappa calabrese di Miss Italia, condotta da Dante Zardi. La celebre kermesse, giunta nel clou delle fasi eliminatorie, ha voluto connotarsi per un significativo valore aggiunto: un momento dedicato tout court al sociale.

Bellezza e solidarietà si fondono e a favorire questa combinazione è proprio la Gioielleria Scintille, che ha pubblicamente sostenuto la causa, con la donazione di un defibrillatore a favore del Presidio Medico dell’Unical. A consegnare il device nelle mani della Dottoressa Daniela Bonofiglio – Rappresentante della Facoltà di Farmacia (Unical) - Luisa Gervasi, responsabile dell’agenzia Red Onion che da anni cura l’immagine della Gioielleria Scintille.

L’occasione charity è nata quasi per caso – hanno dichiarato i titolari della Gioielleria, Sergio Mazzuca e Santino Naccarato – e l’abbiamo colta con un grande senso di responsabilità, in virtù del valore che il nostro gesto ha per un presidio medico come quello dell’Unical, in cui le probabilità di un suo effettivo utilizzo possono essere molto alte.”

Un fondamentale apporto alla scelta dello strumento è stato dato dal Dottor Antonello Talarico, Responsabile dell’UOC di Cardiologia dell’Ospedale Annunziata di Cosenza, fortemente partecipe al sostegno della causa e presente all’evento di ieri.

 
La Gioielleria Scintille è molto attiva nelle manifestazioni di solidarietà. Sostiene raccolte fondi promosse da varie associazioni onlus che operano sul territorio, con particolare attenzione ai bambini meno fortunati. Tra i progetti sostenuti: la Banca del Latte a favore dei bambini dell’orfanotrofio di Bucita e ABIO; a supporto della fondazione “Aiutiamoli a vivere” - l’iniziativa “Le chiavi della Speranza” a sostegno dei bambini di Chernobyl (2007); a supporto del reparto di Chirurgia Pediatrica dell’ospedale di Cosenza, sostegno ad iniziative promosse dall’Associazione "Amici dei BAMBIni"; raccolta fondi per l’acquisto di una “Ret Cam II”, nuovissimo supporto tecnologico per la diagnosi precoce delle patologie oculari nel bambino prematuro, donato all’Ospedale Annunziata di Cosenza; supporto all’Associazione “Occhio bambino” con “Aprimi gli Occhi,” per sconfiggere la Retinopatia della Prematurità, principale causa di cecità infantile; raccolta fondi a favore dell’AIRC, i cui incassi vengono interamente devoluti alla ricerca sul cancro; raccolte fondi a favore dell’ASIT (Associazione Sud Italia Trapianti).